Il digestivo di Bradham

25 giugno 2020

Figlio di un imprenditore, Caleb deve interrompere gli studi in medicina per affrontare le angustie e il disonore del fallimento dell’azienda di famiglia. Per aiutare il bilancio domestico si mette ad insegnare finché non riesce ad aprire una farmacia a New Bern, cittadina fondata nel North Carolina da immigrati svizzeri e tedeschi all'inizio del 1700, che oggi conta 30.000 abitanti, ma all'epoca di Caleb alla fine del 1800 ne contava appena 8.000.

caleb

Come d’uso le farmacie del tempo erano anche luoghi di ristoro e per questo ospitavano anche un chiosco di bevande digestive e dissetanti. Ed è proprio questo tipo di bevanda che Caleb Bradham mette a punto nel laboratorio dietro alla farmacia, mischiando vaniglia, oli rari, noci di kola e zucchero per uno sciroppo digestivo che firma col suo nome: Brad’s Drink. Il successo è pressoché immediato, grazie anche ad una legge che nel 1906 metterà in crisi una bevanda concorrente, abolendo la possibilità di inserire narcotici nelle bibite che la concorrente usava, pur in misura ridottissima. Nel primo dopoguerra il Brad’s Drink è consumato in più di 20 Stati.

bottiglia

Ma è proprio lo zucchero, col suo forsennato aumento agli inizi degli anni 1920, a far fallire l’impresa che Caleb ha costruito intorno alla sua bevanda ed a consegnarla nelle mani di Charles Guth, figlio di un immigrato tedesco di Dresda ed imprenditore nel settore dei soft drinks per i quali produce gli sciroppi di base. Charles non ha purtroppo i numeri del padre e porta la società prossima al fallimento senza voler svelare la formula dello sciroppo affinché venga ammodernata. Sono alcuni dipendenti a scongiurare una fine ingloriosa, rielaborando autonomamente la ricetta del Brad’s Drink secondo i gusti dell’America che si avvicina alla Seconda Guerra Mondiale e disegnando un contenitore da 35 cl messo sul mercato allo stesso prezzo della tradizionale bottiglietta da 18 cl, facendo diventare il drink il preferito delle classi meno abbienti.

Sarà proprio da questo caso di appropriazione personale di una ricetta strategica a discapito delle sorti dell’impresa (Guth aveva infatti intestato a sé stesso come persona fisica la proprietà della ricetta del Brad’s Drink), che la giurisprudenza societaria americana si arricchirà della cosiddetta “regola di Guth” che sancisce che nessun rappresentante legale di una società può beneficiare in maniera esclusiva e personale di asset ritenuti strategici per l’impresa.

Oggi l’azienda creata da Caleb fattura 67 miliardi $, è proprietaria fra gli altri marchi di Gatorade, 7 Up e Lipton e fino alla fine degli anni 1990 possedeva le catene di ristorazione KFC, Pizza Hut e Taco Bell ed è in mano ad alcuni dei più noti fondi di investimento (tra cui The Vanguard Group e Blackrock).

pepsico-22-billion-brands

Fu lo stesso Caleb a registrarla nel 1902 col nome col quale il suo Brad’s Drink è universalmente conosciuto, unendo la parola cola alla pepsina, l’enzima della digestione che PEPSI COLA promette di favorire, anche se non è presente nella bevanda.

La bevanda concorrente che aveva del narcotico nella formula originale del farmacista John Pemberton è naturalmente Coca-Cola.

blog

Scripta manent

07 luglio 2020

Con un bisnonno sindaco (di Aosta) insignito del titolo di barone niente di meno che da Carlo Alberto di Savoia in persona, molte porte della vita sono già aperte prima ancora di nascere. Ancor più...

blog

Il potere logora chi non ce l'ha

01 luglio 2020

Quando nasce, ultimo di 4 figli, Leonardo ha già perso il papà - commerciante di frutta proveniente da Trani - e per questo sua madre gli dà lo stesso nome prima di affidarlo orfanotrofio milanese...

blog

Scripta manent

07 luglio 2020

Con un bisnonno sindaco (di Aosta) insignito del titolo di barone niente di meno che da Carlo Alberto di Savoia in persona, molte porte della vita sono già aperte prima ancora di nascere. Ancor più...

blog

Il potere logora chi non ce l'ha

01 luglio 2020

Quando nasce, ultimo di 4 figli, Leonardo ha già perso il papà - commerciante di frutta proveniente da Trani - e per questo sua madre gli dà lo stesso nome prima di affidarlo orfanotrofio milanese...

Parliamone!

Vuoi coinvolgermi in un evento? Richiedere qualche informazione o confrontarti con me sul Family Business?

→ Scrivimi un messaggio